Nelle dispute societarie e sindacali l’intervento della Fiduciaria quale comune mandataria delle parti, garantisce la gestione ottimale degli interessi di tutti. Il Dott. Pietro Giugliarelli, componente del Cda della Fiduciaria Marche, spiega il ruolo di Fiduciaria Marche nei patti di sindacato, patti parasociali e rappresentanze in assemblea

Dott Pietro Giugliarelli 2017-01-23 15_15_00-Quando fra soci c'è bisogno di.. FiduciariaCi parla di un importante ruolo che la Fiduciaria Marche svolge dentro e fra le aziende, fra soci e azionisti, fin dalla sua nascita, più di 40 anni fa, il  dott. Pietro Giugliarelli.

Si tratta di quello riguardante i patti di sindacato, i patti parasociali e le rappresentanze in assemblea.

Rappresentanza societaria 
In questi casi Fiduciaria Marche, divenendo intestataria di tutte le quote sindacate, sia pure tramite una pluralità di mandati o di un mandato congiunto, garantisce la rappresentanza solidale in assemblea senza dover fare ricorso a veicoli più complessi e soprattutto costosi. Anche questo è un ruolo delicato e, in qualche modo, strategico.

Intervenendo nei sindacati di blocco Fiduciaria Marche garantisce che nessuno degli azionisti riuniti in sindacato possa vendere le proprie azioni per un certo periodo, oppure che in caso di vendita delle azioni le venda solo alle condizioni stabilite dal patto, ad esempio agli altri partecipanti al sindacato, ad un determinato prezzo, o anche, ad un prezzo da determinarsi anche a cura della stessa fiduciaria.

Nell’ambito dei sindacati di voto, invece, la Fiduciaria assume una funzione di garanzia degli accordi che impegnano i soci a votare in un determinato modo nelle assemblee, agendo la Fiduciaria quale comune mandatario irrevocabile per un certo periodo di tempo, con rappresentanza (e cioè in virtù di semplice girata per procura al mandante, apposta sul titolo), o senza rappresentanza, ossia in forza di intestazione fiduciaria.

Che succede quando gli accordi non vengono rispettati? E’ da tenere presente al riguardo che, senza intestazione fiduciaria, se uno dei soggetti del sindacato non rispetta l’accordo, la controversia giudiziaria che ne consegue sarà di lunga durata, mentre gli effetti del mancato rispetto dell’accordo sono immediati: questo non può accadere se vi è intestazione fiduciaria perché all’assemblea interverrà la Fiduciaria che esprimerà il voto secondo le istruzioni previste nell’accordo.

In tutte le predette attività, l’intervento della fiduciaria quale comune mandataria delle parti, consente di garantire la gestione ottimale di interessi, talvolta contrastanti, ma coincidenti per quanto concerne il raggiungimento dello scopo sociale, tra soci aventi responsabilità manageriali e soci finanziatori”.

qui il link all’articolo sulla rivista “Senza Età” dal titolo  Quando fra soci c’è bisogno di.. Fiduciaria con l’intervista al Dott. Giugliarelli

Condividi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.