Il trust arriva ad Ancona

Salvare il proprio capitale nella completa sicurezza, legalità e riservatezza, è una questione di… fiducia. E’ di questo che si è parlato durante i tre incontri formativi ad Ancona organizzati dagli esperti della Fiduciaria Marche, dal titolo: “Strumenti fiduciari, conoscenza e utilizzo”. Così Ancona scopre il trust e i suoi vantaggi! “L’aggiornamento e la formazione

Nuova sede a Roma per la Fiduciaria Marche

La Fiduciaria Marche ha inaugurato a Roma una nuova sede, sempre mantenendo quella centrale di Ancona, per poter seguire da vicino le pratiche finanziarie ed economiche dei clienti di prestigio anche sulla piazza romana, per collaborare più strettamente con le banche della capitale, con le Fondazioni e le Associazioni che operano sul Sociale e Terzo

Vinco milioni alla lotteria: un guaio?

Interviene il presidente della Fiduciaria Marche Valerio Vico: “Una soluzione c’è per non farlo sapere” La recente vincita milionaria non è stata, mentre scriviamo, ancora ritirata: che il fortunato abbia problemi a “dichiararsi”? Troppi parenti, paura del fisco, degli amici, della pubblicità? Oppure ha semplicemente qualche dubbio del genere: tutti questi soldi li metto in

Contanti? Nuovi controlli

Altro giro di vite per chi maneggia contanti, attraverso operazioni bancarie e postali. Se si superano mensilmente i diecimila euro scatta una segnalazione che potrebbe generare un controllo sul contribuente. E’ un’altra ragione importante per affidarsi agli esperti della Fiduciaria Marche quando occorre fare operazioni finanziarie di un certo livello: attraverso il mandato fiduciario, infatti,

LA POSTA DEI LETTORI

Spett. Fiduciaria Marche, alla c.a. della Fiduciaria, dott. Valerio Vico presidente: gradirei porre la seguente domanda per rispondere alla mia curiosità di cittadino contribuente, ma con la particolare mia attività che mi porta ad avere ricavi all’estero. Sono costretto a dichiarare al fisco italiano ciò che guadagno anche fuori paese, ma se mantengo un conto

“DOPO DI NOI”, IL MODELLO EMILIA ROMAGNA

Risultati straordinari per il primo bilancio diffuso dalla Regione Emilia Romagna sulla legge 112/16, meglio nota come “Legge sul Dopo di Noi”, a due anni dall’approvazione del programma regionale di attuazione. Ben 1.064 interventi, di cui hanno beneficiato 860 persone con gravi disabilità (468 uomini e 392 donne, tra 36 e 45 anni di età), per