Compiti e responsabilità della Fiduciaria Marche:parla il presidente Valerio Vico

Sempre più persone e società si rivolgono alle competenze di Fiduciaria Marche, dopo che hanno visto risolvere brillantemente alcune questioni davvero complesse, non solo nel panorama nazionale ma anche internazionale. Con il presidente di Fiduciaria Marche, Valerio Vico, affrontiamo alcune delicate argomentazioni non solo monetarie e fiscali ma strategiche nel panorama economico attuale.

2017-03-02 19_35_32-SE73-fiduciaria.pdf - Adobe ReaderPresidente, si apre un anno, il 2016, difficile per quanto riguarda l’economia in generale, ancora più complesso per chi ha in sospeso situazioni che toccano il proprio patrimonio o quello della propria azienda…
“Certamente. Ci muoviamo in contesti oggi sempre più delicati. Una Fiduciaria ha numerosi compiti di tutela e di consulenza, ma anche il ruolo di garante ed intermediario proprio per chi necessita di operazioni economiche che spesso richiedono tempi e risorse….Molto grandi. La Fiduciaria ha anche il compito ed il dovere di tenere tutte le situazioni nell’ambito legale ed oggi anche questo richiede una competenza specifica ed una conoscenza approfondita ed aggiornata delle normative a tutti i livelli. La Fiduciaria Marche è controllata direttamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e da Bankitalia”.

Facciamo alcuni esempi?
“Ci occupiamo spesso dei passaggi generazionali, delle eredità e delle questioni testamentarie complesse, di investimenti e divisioni societarie, quando i soci che vogliono aumentare i capitali, sottoscrivere prestiti, azioni o partecipazioni chiedono garanzie, rappresentanze e intermediazioni. Ultimamente abbiamo molto lavorato per facilitare il rientro e la regolarizzazione dei capitali all’estero onde evitare
problemi a chi voleva accedere alle facilitazioni della legge sulla voluntary disclosure. Oltre cinquecento sono stati i casi di cui ci siamo occupati, con grande risultato e soddisfazione dei nostri assistiti. Aprire un rapporto con la Fiduciaria Marche consente al cliente di
operare sui mercati finanziari internazionali senza recarsi direttamente all’estero ed evitare i molteplici adempimenti fiscali delegando
appunto la Fiduciaria ad effettuarli. Ma già guardiamo avanti… nelle intestazioni di partecipazioni societarie la Fiduciaria è strumento adatto per far rispettare i patti parasociali e per agevolare i passaggi generazionali. A proposito poi di questi ultimi, sono utili la ottoscrizione di polizze vita e l’istituzione di trust…”

La Fiduciaria può istituire il trust?
“Sì, può certamente assumere incarichi di trustee. Nel diritto italiano l’istituto di Trust trova ampia applicazione per varie finalità
(gestioni fiduciarie, passaggi generazionali, eredità e destinazioni di beni a finalità caritatevoli, protezione patrimoniale, etc)…”.

Quindi moltissime competenze, compiti e… responsabilità?
“Esatto. La Fiduciaria Marche segue il cliente, siano privati o società, con competenza e consigli preziosi ma allo stesso tempo garantisce
trasparenza, riservatezza e osservanza delle leggi vigenti, fiscali e delle norme antiriciclaggio. Perché sempre più al giorno d’oggi tutelare dei beni e dei patrimoni, aziendali, societari, individuali o collettivi che siano, significa contribuire a risollevare l’economia dell’intero Paese”.

in allegato il link all’intervista sulla rivista “Senza Età”

Condividi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.